Quale materiale scelgo per il mio pavimento?

da | Mar 13, 2024

Parquet, gres porcellanato, pietra o marmo? Impossibile scegliere un solo materiale come il migliore per il tuo pavimento. Come consulenti in tema di arredo ed esperti di materiali, il nostro consiglio è quello di mettere in conto tutti i fattori che non solo quelli legati alla funzionalità e alle esigenze specifiche, ma anche quelli che riguardano la parte emozionale di un progetto tenendo sempre a mente che una casa, prima di tutto, è uno spazio che noi dobbiamo vivere e in cui dobbiamo stare bene.


COME SCEGLIERE

COME SCEGLIERE IL PAVIMENTO MIGLIORE PER LA PRORPIA CASA?
VALUTIAMO I PRO E I CONTRO DEI MATERIALI PIÙ RICHIESTI.

Sul mercato sono presenti diverse tipologie di pavimentazioni, ma in genere la scelta ricade quasi sempre su pietra, marmo, gres porcellanato e parquet. Ma qual è il migliore? Dipende da tanti fattori, anche quelli meno immediati, come l’effetto emozionale e il piacere di vivere con un determinato materiale.


IL PAVIMENTO IN MARMO HA TANTE PERSONALITÀ.

Lusso, raffinatezza ed eleganza sono i primi concetti a cui associamo il pavimento in marmo. Una soluzione iconica per chi cerca eleganza, ma solo se facciamo attenzione ad accostarlo a complementi d’arredo rispettandone l’equilibrio tra le tonalità. Bisogna poi considerare che se un pavimento lucido è adatto a uno stile classico o barocco, un colore naturale e un effetto più materico sarà preferibile in ambienti moderni dalle linee fini e pulite. Sul mercato infatti si trovano svariate tipologie a disposizione, che differiscono per venature e pigmentazione. Per valorizzare la scelta del marmo, e la sua brillantezza, assicurati anche di avere ampie finestre, e arricchisci i punti luce
della stanza con decorazioni sobrie e chic. Con queste attenzioni l’ambiente risulterà prezioso ed esclusivo, per una casa che resiste al tempo.


IL GRES PORCELLANATO: PRATICO, DURATURO E RESISTENTE.

Il gres porcellanato è la scelta perfetta per chi cerca un materiale pratico e resistente, ad un buon prezzo. Infatti, pur non costando molto, garantisce una durata nel tempo e elevati livelli di qualità, con un altrettanto importante impatto estetico. Il gres porcellanato si presenta con tanti effetti di finitura differenti: levigato, smaltato, ruvido, materico. Un altro punto a suo favore è la facilità di mantenimento: questo materiale non assorbe liquidi e non risulta poroso, evitando quindi il rischio di macchie e altre problematiche simili.


IL PARQUET: UNA SCELTA CALDA E FUNZIONALE, MA NON PER TUTTI.

Il legno è una scelta che mette sempre d’accordo tutti. Ma poi, spesso, le persone preferiscono altre soluzioni. Questo accade perché questa pavimentazione è più costosa rispetto a molte altre e, soprattutto, è delicata e necessita di più cure e manutenzione. Si devono usare prodotti appositi ed eseguire dei trattamenti per ripristinare l’aspetto del legno ogni qualvolta se ne presenta il bisogno. Nonostante tutto questo, il parquet risulta ancora una scelta molto ambita, adatta alle camere e capace di donare calore agli ambienti. Garantisce un ottimale isolamento termico e validi livelli di isolamento acustico. Insomma, è sempre una buona scelta.


Quindi, qual è il materiale migliore per il mio pavimento?

Il nostro consiglio è quello di valutare tutte le caratteristiche che abbiamo elencato, e trovare il giusto compromesso tra estetica, funzione ed emozione. Noi possiamo consigliarvi con uno sguardo professionale.

Per consulenze vi aspettiamo in show room, con un’ampia disponibilità di campioni e la nostra esperienza nella progettazione di arredo.

Ti interessa un progetto personalizzato?
Richiedi una consulenza gratuita

Consulenza