Arredare bagno con il legno

da | Feb 13, 2024

Per noi arredare un bagno è sempre una sfida entusiasmante, perché è un luogo che deve essere pratico e confortevole, e sempre curato nei minimi dettagli per rispondere ad esigenze estetiche e funzionali. E a chi ci chiede quale siano i materiali di rivestimento migliori da utilizzare in bagno, rispondiamo che dipende dal progetto e dagli obiettivi e che possiamo tranquillamente spaziare dalla pietra al marmo, dalle ceramiche alle resine, ma anche legno e carte da parati non sono più un taboo. Nemmeno per quanto riguarda i colori abbiamo limiti o preferenze, dipende sempre da quale risultato vogliamo ottenere.

Tra i bagni che ci hanno commissionato di arredare c’è questo. Una coppia cercava un luogo funzionale, ma allo stesso tempo anche ricercato, capace di essere punto di incontro tra moderno e rustico. La nostra scelta è ricaduta su un equilibrato mix di legno, ceramica e carta da parati, sfidando qualsiasi pregiudizio sull’utilizzo di legno e carta in un ambiente umido. Basta utilizzare questi materiali in modo corretto.

La scelta del legno: è possibile anche in bagno

Nella scelta del pavimento in legno, abbiamo dato continuità a quello utilizzato nel resto della casa, anche considerando le piccole dimensioni della stanza: un legno spazzolato, materico piacevole da calpestare a piedi nudi. Lo abbiamo poi verniciato con effetto opaco naturale per garantire anche impermeabilità e praticità, con l’accortezza del proprietario di fare la corretta pulizia e manutenzione con i prodotti che gli abbiamo consigliato e fornito.

La carta da parati nel box doccia: il supporto in fibra di vetro

Può sembrare impossibile immaginare di utilizzare una carta da parati all’interno del box doccia, ma scegliendo quella in fibra di vetro è una soluzione sicura e longeva. La fibra di vetro ha una procedura di applicazione più complicata della comune carta vinilica perché deve garantire l’impermeabilità, noi ci siamo sentiti rassicurati dalla serietà dell’azienda @Styl’editions. La carta da parati crea un’uniformità grafica, lo spessore è quasi inesistente, e l’effetto completato dalla plafoniera costruita su misura con le luci cromoterapiche colorate è scenico. Il cliente ha contribuito nella scelta di una fantasia con i colori dei rivestimenti del bagno: il beige del legno e il blu della ceramica.

La ceramica come tocco di colore

La ceramica è un materiale molto utilizzato in bagno, quasi scontato, ma in questo progetto è diventato il pretesto per inserire del colore. La ceramica che abbiamo scelto di Atlas Concorde ha un colore tra il verderame e blu polvere, una tonalità che ha incontrato subito l’impatto emozionale del cliente.

Mobili artigianali su misura

I mobili, infine, sono stati realizzati in falegnameria con delle tavole di cedro del cliente. Abbiamo voluto conservare l’effetto naturale lasciando i bordi di spessore 8 cm. Anche la verniciatura ad acqua ha rafforzato l’effetto naturale e abbiamo lasciato le parti interne dei fianchi senza vernice per godere del profumo del legno che ancora emana, ogni volta che si aprono i cassettoni.

Ti interessa un progetto personalizzato?
Richiedi una consulenza gratuita

Consulenza